Il tuo browser non supporta JavaScript!

"La Chiesa sta malissimo"

digital
Articolo
rivista RIVISTA DI STORIA DELLA CHIESA IN ITALIA
fascicolo RIVISTA DI STORIA DELLA CHIESA IN ITALIA - 2013 - 1
titolo "La Chiesa sta malissimo"
sottotitolo Giovanni Morone e le cure di una diocesi post-tridentina
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 02-2014
issn 00356557 (stampa) | 1827790X (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

L’articolo analizza un documento conservato presso l’Archivio Segreto Vaticano riguardante un’indagine informativa sulla diocesi di Modena svolta dal francescano Girolamo Tinelli. Nel 1565 il cardinale Giovanni Morone, cui per la seconda volta era stata affidata la cura della sede modenese, inviò il frate a visitare pievi e parrocchie in vista di una moralizzazione del clero e, soprattutto, di una riorganizzazione della rete dei vicariati. La natura confi denziale del memoriale stilato da Tinelli consente di cogliere con chiarezza la condizione della diocesi all’indomani del Concilio di Trento e la dura sfi da che attendeva Morone. A emergere è l’articolata strategia predisposta per dare attuazione ai decreti tridentini e la speciale attenzione rivolta alle campagne, dove si cercò di insediare un clero preparato ed efficiente, in grado di sedare la confl ittualità diffusa e garantire un presidio pastorale stabile.

The research analyzes a document kept in the Vatican Secret Archives concerning a cognitive survey on the diocese of Modena performed by the Franciscan Girolamo Tinelli. In 1565 cardinal Giovanni Morone, bishop of Modena for the second time, designated the friar to visit parish churches of his diocese, into an organic project of moralization of the clergy and, over all, for a reorganisation of the vicarages. The confi dential character of the documents written by Tinelli let to understand distinctly the state of the diocese after the Council of Trent and also the new challenge of Morone as bishop. The research shows the articulated strategy planned to ensure the observance of Tridentine decrees and the special attention to rural areas, where the bishop tried to employ an effi cient clergy to put down confl icts and establish stronger pastoral districts.